Serata per Friedrich #1 e #2

Serata per Friedrich #1 (foto Giorgio Thoeni)

Crediti

"#1: Colloquio notturno con un uomo disprezzato"

di Friedrich Dürrenmatt
un progetto di e con: Margherita Saltamacchia e Anahì Traversi
con la partecipazione di: Rocco Schira
direttore tecnico: Alexander Budd
produttore: Gianfranco Helbling
produzione: Teatro Sociale Bellinzona - Bellinzona Teatro, 2020

Prima assoluta: Bellinzona, Teatro Sociale, 25 novembre 2020
Durata: 50 min., senza intervallo

"#2: Il Minotauro"

di Friedrich Dürrenmatt
un progetto di e con: Margherita Saltamacchia e Anahì Traversi
percussioni: Ali Salvioni
direttore tecnico: Alexander Budd
produttore: Gianfranco Helbling
produzione: Teatro Sociale Bellinzona - Bellinzona Teatro, 2020

Prima assoluta: Bellinzona, Teatro Sociale, 28 novembre 2020
Durata: 45 min., senza intervallo

SPETTACOLI ATTUALMENTE DISPONIBILI

Presentazione:

Friedrich Dürrenmatt è nato il 5 gennaio 1921 a Konolfingen ed è morto il 14 dicembre 1990 a Neuchâtel. In poche settimane a cavallo fra il 2020 e il 2021 si sono celebrati due importanti anniversari: i 100 anni dalla nascita e i 30 anni dalla scomparsa di uno degli uomini di cultura più significativi che la Svizzera abbia mai espresso. Malgrado la pandemia, che imponeva una drastica riduzione del numero di spettatori ammessi in sala, il doppio anniversario non poteva essere lasciato cadere del tutto. La rassegna "ZONA 30" è quindi stata l'occasione giusta per ricordare l'autore de "La visita della vecchia signora" attraverso due suoi testi forse meno rappresentati ma non per questo minori. Abbiamo affidato il progetto a due giovani attrici ticinesi, Margherita Saltamacchia e Anahì Traversi. A loro abbiamo chiesto di inventare due serate per Friedrich Dürrenmatt, con delle letture sceniche che occupassero lo spazio-arena del Teatro Sociale in modo nuovo e sorprendente.
"Colloquio notturno con un uomo disprezzato" è uno dei più celebri radiodrammi di Dürrenmatt, scritto nel 1951 all'età di 30 anni. È un testo che ancora oggi ha conservato intatta tutta la sua attualità, in un mondo in cui autori e intellettuali critici con il potere, ma anche attivisti per i diritti umani, vengono emarginati, vessati in pubblico quando non arrestati o messi a tacere per sempre. In questo testo Dürrenmatt fa i conti con la pervasiva chiusura della Svizzera nei confronti della cultura quando essa non si riduce a celebrazione del proprio mito, un tema che lo accompagnerà per tutta la vita. "Colloquio notturno con un uomo disprezzato" è un testo che si carica ancor più di significati in piena pandemia, come annota uno dei due protagonisti del radiodramma: "In questo Stato tutto è condannato a morte, e non ci resta altro che fissare lo sguardo, attraverso la finestra, nell'infinito del cielo, e aspettare".
Il racconto "Il Minotauro" del 1985 è una delle ultime opere di Dürrenmatt. Il libro si basa sul mito del Minotauro e vede il mostro nella sua totale incoscienza e nella sua animalità, rinchiuso nel labirinto tra infiniti specchi e infinite illusioni di sé. L'unico rapporto che troverà con gli umani, lui che è il frutto della vergognosa commistione tra toro e donna, sarà solo d'inganno e morte. In questa lettura scenica le attrici Margherita Saltamacchia e Anahì Traversi hanno posto in risalto la dimensione animale e sensuale del testo. "Serata per Friedrich #2 - Il Minotauro" si avvale della collaborazione del percussionista bellinzonese Ali Salvioni, che vive e lavora a Zurigo.

Rappresentazioni:

25 novembre 2020

Bellinzona, Teatro Sociale (platea)
Serata per Friedrich #1: "Colloquio notturno con un uomo disprezzato"
prima assoluta, 2 rappresentazioni pubbliche

28 novembre 2020

Bellinzona, Teatro Sociale (platea)
Serata per Friedrich #2: "Il Minotauro"
prima assoluta, 2 rappresentazioni pubbliche