Utoya

Utoya - Foto Serena Serrani
Mer, 06/02/2019 - 20:45

di Edoardo Erba
con Arianna Scommegna e Mattia Fabris
regia Serena Sinigaglia
scene Maria Spazzi
luci Roberto Innocenti
produzione ATIR Teatro Ringhiera e Teatro Metastasio di Prato, 2016
internet www.atirteatroringhiera.it

Al termine dello spettacolo: incontro con il crimonologo Franco Posa e con la compagnia

Prezzi: tariffa B
Acquista i biglietti

Da vedere anche: "Till Ungdommen", film di Kari Anne Moe sulla strage di Utoya, martedì 5 febbraio 2019 alle ore 20.30 al Cinema Forum di Bellinzona (org. Circolo del Cinema di Bellinzona).

Il 22 luglio 2011 sull’isola di Utoya, in Norvegia, l’estremista di destra Anders Breivik sparò all’impazzata contro i partecipanti ad un campo estivo dei giovani del Partito Laburista. Fu una strage: Breivik uccise 69 ragazzi di età compresa fra i 14 e i 20 anni. Due ore prima a Oslo aveva ucciso altre 8 persone ferendone 209 con un’autobomba nei pressi del Governo norvegese. Al processo a suo carico Breivik affermò di aver agito per fermare «una decostruzione della cultura norvegese per via dell’immigrazione in massa dei musulmani». Dice Edoardo Erba: «Dopo il 1989 il mondo è diventato un posto molto più complicato da interpretare e dopo il 2001 capire un evento è come entrare in un labirinto. Ciò che il teatro può fare dentro questo labirinto è trovare dei personaggi che lo percorrano e che ce lo restituiscano attraverso il filtro della loro personalità. Così abbiamo scelto di tornare là, in Norvegia, quel terribile 22 luglio 2011, a osservare tre coppie coinvolte in modo diverso in quello che stava accadendo».