Socrate e la sabbia

Socrate e la sabbia
Sab, 17/10/2020 - 20:45
Con il sostegno di: 

 

di Ferruccio Cainero
con Ferruccio Cainero
illustrazioni sulla sabbia Lorenzo Manetti
regia Ferruccio Cainero
produzione Ferruccio Cainero, 2020
internet www.ferrucciocainero.ch | www.lorenzo.ch

Prezzi: tariffa C
Acquista i biglietti

PRIMA ASSOLUTA

In greco antico la parola “mito” significa “racconto”. Quasi 2500 anni fa il filosofo ateniese Socrate diceva ai suoi concittadini «tu non me la mitizzi giusta». E loro lo hanno condannato a morte. Alle porte del Novecento, il filosofo tedesco Friedrich Nietzsche proclamò «Dio è morto». Ma il popolo come sempre non si è accorto di niente. Però, inconsciamente, ha cominciato ad abbandonare le chiese e ad affollare i supermercati. Tuttavia, oggi, tutti credono ormai che anche Babbo Natale non la mitizza giusta… Nel nuovo spettacolo “Socrate e la sabbia” Ferruccio Cainero, il pluripremiato narratore ben noto al pubblico del Teatro Sociale Bellinzona, è affiancato dal bellinzonese Lorenzo Manetti che disegna sulla sabbia mentre l’autore ci accompagna con i suoi racconti. I due, insieme, danno vita ad un effimero fumetto attraverso il quale si intravede chiaramente che il nuovo mito, la nuova narrazione di cui abbiamo bisogno, esiste già ed ha origini molto antiche.