Sapone blu

Sapone blu
Ven, 10/02/2017 - 20:45
Con il sostegno di: 

Pro Helvetia
Fondazione Oertli

di e con Enzo Scanzi
adattamento e regia: Ann-Marie Arioli
oggetti di scena: Marie-Isabel Vogel
musiche: Simon Ho
assistente alla regia: Ivana Martinovic
produttrice: Cristina Achermann
produzione: Teatro Matto, 2016
coproduzione: Kulturmarkt Zürich, Theater Chur e Theater im Burgbachkeller Zug
Spettacolo in lingua italiana
PRIMA ASSOLUTA della versione italiana

Prezzi: tariffa C
Acquista i biglietti

È giorno di bucato per Francesco Bianchi, italiano naturalizzato svizzero, quando lo raggiunge da Pozzallo, sua città natale, la notizia della morte di suo zio. Durante il viaggio in treno verso il Sud gli incontri con doganieri, con persone che aspettano alla frontiera, con una famiglia africana e con due mosche lo rigetteranno nella sua infanzia di bambino immigrato clandestinamente. Allora il suo viaggio lo portò da Pozzallo a Zurigo in un armadio. Oggi esistono nuovamente, i figli degli immigrati senza documenti, i sans-papiers, senza contatti con altri bambini e con l’incessante paura di venire scoperti. Durante il suo viaggio ai confini dell’Europa, Francesco (alias Enzo Scanzi) si confronta con profughi spiaggiati, con le proprie vicende famigliari e con il suo passato di migrante. Il primo spettacolo di Scanzi da solista fu “Das Mäuschen” nel 1986 (oltre 250 repliche). Seguirono molte altre produzioni sotto il marchio di Teatro Matto, dedicate ai rapporti fra Svizzera e Italia e all’essere straniero. Scanzi ha recitato anche in diversi film svizzeri, fra cui “Grounding”, e nel musical di grande successo “Ewigi Liebi”.
www.facebook.com/teatromatto