Quartetto Segovio & Gianni Arfacchia

Quartetto Segovio & Gianni Arfacchia
Dom, 17/12/2017 - 20:45
Con il sostegno di: 

AMB

con il Quartetto Segovio:
Salvatore Seminara chitarra
Stefano Gori flauto
Paolo Vignani fisarmonica
Gabriele Oglina clarinetto

e con ospite speciale:
Gianni Arfacchia percussioni

In programma musiche di Arturo Marquez, Nino Rota, George Hamilton Green e Astor Piazzolla

Prezzi: tariffa F
Acquista i biglietti

Il nome del Quartetto Segovio nasce dall’unione dei cognomi Seminara-Gori-Vignani-Oglina per ricordare, con un pizzico di ironia, la figura del grande chitarrista spagnolo Andrés Segovia. I quattro musicisti si distinguono per la grande esperienza concertistica internazionale e per l’impegno profuso in ambito didattico. Per questa speciale occasione al Quartetto Segovio si aggiunge il percussionista del Teatro alla Scala di Milano Gianni Arfacchia. Il repertorio scelto pone l’accento sulle possibilità espressive di ogni strumento, e costituisce il terreno ideale per dare vita alle diverse sonorità delle danze del mondo. Si parte da Cuba alla volta dell’Argentina, attraverso i capolavori composti per il grande schermo da Nino Rota, per arrivare agli elettrizzanti Rag Time di George Hamilton Green. Così il celebre chitarrista-compositore argentino Máximo Diego Pujol si è espresso in merito al CD recentemente prodotto dal Quartetto: «La musica ci dà uno spazio di assoluta libertà. Farne uso implica responsabilità e impegno. E porta qualcosa di nuovo per un mondo migliore. Tali responsabilità e impegno sono presenti negli eccellenti arrangiamenti e interpretazioni del Quartetto Segovio».