Palimpsest Bellinzona

Palimpsest Bellinzona
Mar, 29/09/2020 (Tutto il giorno)
Con il sostegno di: 

 Pro Helvetia

Disponibile tutti i giorni, 24 ore su 24
Un’installazione sonora e coreografica di Nicole Seiler
concezione Nicole Seiler
testo audiodescrizione Séverine Skierski
voce Margherita Saltamacchia
danza Camilla Parini
musica Patricia Bosshard
sviluppo applicazione App3Null GmbH
produzione Cie Nicole Seiler in coproduzione con Arsenic Lausanne e Far° festival des arts vivants Nyon, 2020
internet www.nicoleseiler.com

Come fare per ascoltare “Palimpsest Bellinzona”
1. Munisciti di uno smartphone (iOS o Android) e di cuffie audio o auricolari.
2. Vai al sito www.palimpsest-app.ch e scarica l’applicazione.
3. L’app ti chiede di autorizzare la geolocalizzazione: rispondi “oui” affinché tutto funzioni correttamente.
4. Scegli “Bellinzona”. Una volta scaricati i dati non è più necessario un collegamento internet.
5. Puoi iniziare: vai al punto di ascolto indicato sul piano. Per far partire la lattura clicca su ▸.
6. Per ulteriori indicazioni sulla storia del Teatro Sociale Bellinzona clicca su +.

Disponibile tutti i giorni, 24 ore su 24
Fruizione libera e gratuita
Durata circa 15 minuti

Palimpsest è
▸un progetto coreografico sotto forma di app per smartphone;
▸un percorso, una collezione di capsule sonore geolocalizzate;
▸una descrizionecoreografica della storia di un luogo;
▸la riscoperta di un passato vivo e poetico.

Con il progetto “Palimpsest” la celebre coreografa svizzera Nicole Seiler esplora in una serie di installazioni sonore geolocalizzate il potenziale poetico del linguaggio dell’audiodescrizione. Nella primavera del 2020 Seiler ha immaginato una serie speciale di "Palimpsest", in 7 teatri diversi, con lo scopo di ricreare il legame, rotto dal lockdown, fra interpreti, teatri e pubblico. Uno di questi teatri è il Sociale di Bellinzona. A “Palimpsest Bellinzona” hanno partecipato due artiste ticinesi. La performer Camilla Parini ha interpretato coreograficamente il suo ricordo del Teatro Sociale. Le sue coreografie, riprese in video, sono state tradotte nel linguaggio dell’audiodescrizione e intrecciate con strati diversi della storia del teatro, per poi essere lette dall’attrice Margherita Saltamacchia. Così il luogo riecheggia della presenza della danzatrice, e la danzatrice di quella del luogo. La danza diventa museale, riflesso di un’epoca, traccia vivente di un periodo indimenticabile delle nostre vite.Tutte le persone coinvolte in “Palimpsest Bellinzona” hanno lavorato a distanza, da casa. Per fruire di “Palimpsest Bellinzona” basta scaricare gratuitamente l’app di Palimpsest sul proprio smartphone. La si può ascoltare a qualsiasi ora del giorno e della notte, perché si svolge tutta fuori dal teatro ed è sempre disponibile. Ma attenzione: è un’installazione geolocalizzata, si può ascoltarla solo nelle immediate vicinanze del Teatro Sociale Bellinzona!