La cantata e disfida di Don Trastullo

La cantata e disfida di Don Trastullo
Dom, 31/05/2020 - 20:45
Lun, 01/06/2020 - 17:00

di Nicolò Jommelli
con
Riccardo Novaro basso Don Trastullo
Michela Antenucci soprano Arsenia
David Ferri Durà tenore Gianbarone
N.N. Darinella
e con I Barocchisti orchestra su strumenti storici
direzione musicale Diego Fasolis
regia Francesco Luisi
produzione I Barocchisti in coproduzione con Teatro Sociale Bellinzona - Bellinzona Teatro, 2020
internet www.barocchistiecoro.ch

PRIMA ASSOLUTA
Coproduzione Teatro Sociale Bellinzona

Prezzi: tariffa G
Acquista i biglietti per il 31 maggio
Acquista i biglietti per il 1. giugno
 

“La cantata e disfida di Don Trastullo” è un intermezzo buffo composto nel 1749 da Niccolò Jommelli per il Teatro della Pace di Roma. Abbiamo qui uno dei maggiori compositori napoletani che mette in scena un’operina dalla trama semplice secondo la prassi dell’epoca: il raggiro attuato ai danni di un vecchio fanfarone (Trastullo, basso) da una scaltra servetta (Arsenia, soprano) che vuol sposare il suo giovane indolente innamorato (Giambarone, tenore). Su questo schema convenzionale si esprimono con lazzi e giochi verbali attinti all’inesauribile serbatoio della commedia dell’arte gli artisti con la regia del grande musicologo Francesco Luisi che fornisce anche l’edizione musicale diretta da Diego Fasolis. La musica di Jommelli, raffinata a briosa, sempre capace di assecondare il ritmo dell’azione con la sua cangiante pulsazione, ottenne un notevole successo e circolò tra numerose piazze teatrali italiane e persino tedesche (Monaco e Amburgo) seguendo le traiettorie delle compagnie di giro. Questo Intermezzo buffo eseguito sugli strumenti storici de I Barocchisti risulta ideale per gli spazi del Teatro Sociale di Bellinzona.