Book is a Book is a Book

Book is a Book is a Book (foto Giulia Lenzi)
Ven, 29/01/2021 - 20:45
Sab, 30/01/2021 - 18:00
Sab, 30/01/2021 - 20:45
Dom, 31/01/2021 - 18:00
Dom, 31/01/2021 - 20:45
Con il sostegno di: 

Biblioteca cantonale Bellinzona

di Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl
concetto e realizzazione Cristina Galbiati e Ilija Luginbühl
voce Gabriella Sacco
dramaturg Simona Gonella
collaborazione artistica Yves Regenass
spazio sonoro Zeno Gabaglio
montaggio e missaggio Lara Persia - Lemura Recording Studio
assistenza e illustrazioni Arianna Bianconi
produzione Trickster-p e LAC Lugano Arte e Cultura in coproduzione con far° Nyon, Theater Chur, Roxy Birsfelden, TAK Theater Liechtenstein, Blickwechsel - Festival am Puppentheater Magdeburg, FOG Triennale Milano Performing Arts, 2020
internet www.trickster-p.ch

La performance ha luogo alla Biblioteca Cantonale di Bellinzona, vle. Franscini 30A

Prezzi: Fr. 25.- (categoria unica)
Acquista i biglietti per venerdì 29 gennaio, ore 20.45
Acquista i biglietti per sabato 30 gennaio, ore 18.00
Acquista i biglietti per sabato 30 gennaio, ore 20.45
Acquista i biglietti per domenica 31 gennaio, ore 18.00
Acquista i biglietti per domenica 31 gennaio, ore 20.45

21 gennaio, ore 18.30 alla Biblioteca Cantonale di Bellinzona: incontro con Trickster-p (ingresso libero) 

Oggetto affascinante e misterioso, il libro ha in sé una natura quasi magica: un apparentemente semplice insieme di fogli cuciti in forma di volume ha la proprietà di aprire finestre su altri mondi trasformandosi in una capsula che consente di viaggiare nel tempo e nello spazio. Questa considerazione, lineare e complessa, è stata il punto di partenza per l’elaborazione del dispositivo di “Book is a Book is a Book”: attraverso un approccio inedito Trickster-p propone una performance che mette al centro l’oggetto libro e invita lo spettatore a muoversi tra le pagine per un’esperienza che lo proietta altrove dilatando la sua sfera percettiva. Esplorare il libro in sincrono con l’audio, immergersi nelle atmosfere sonore che crea, mentre intorno lo spazio reale muta, diventano azioni uniche che ci connettono con quei momenti, sempre più rari, in cui spazio e tempo si dilatano e la nostra mente si concede al piacere dell’immaginazione. Da tempo il Teatro Sociale segue con attenzione il lavoro di Trickster-p, una delle realtà ticinesi di maggior successo in Svizzera e all’estero: negli anni scorsi il nostro pubblico ha potuto vedere “h.g.”, “B”, “Sights”, “Twilight” e “Nettles”. Nel 2017 Trickster-p ha vinto uno dei Premi svizzeri di teatro.